I Marchi Collettivi che Tutelano la Qualità dei Prodotti

I Marchi Collettivi

Le principali aziende hanno un proprio marchio distintivo che appare su confezioni, poster, insegne, carta intestata ed in tutte le altre forme di pubblicità e promozione.

Vi sono però anche marchi collettivi, i quali non servono a distinguere un'azienda dall'altra, quanto piuttosto a raggruppare determinate realtà produttive sotto una medesima insegna che ne garantisca l'affidabilità agli occhi dei consumatori.

Ad esempio, può capitare che i produttori di alcuni beni d'elevata qualità decidano di registrare un marchio il quale indichi ai potenziali acquirenti come un particolare prodotto rispetti elevati standard per quanto concerne le materie prime impiegate o i metodi di lavorazione.

In questi casi associazioni o enti si sono attivati per procedere alla registrazione di un marchio, il quale viene concesso solo ai produttori che garantiscano il rispetto dei requisiti fissati.

Di conseguenza il marchio attesta il valore di un prodotto che le persone vanno ad acquistare, consapevoli di come il simbolo significhi qualità associata al rispetto di precisi standard ed inevitabilmente il successo dell'operazione è anche frutto dell'efficacia nella promozione del brand.